CalatinoMap museo diocesano Caltagirone

Presentata la CalatinoMap, la mappa dei tesori calatini. La conferenza stampa

Il Calatino ha la sua mappa. Non una semplice piantina ma una vera e propria mappa del tesoro, anzi, dei tesori. castelli, palazzi nobiliari, chiese, parchi: la CalatinoMap propone il meglio delle attrazioni dei 13 comuni del Calatino e poi ancora itinerari tematici, consigli enogastronomici e molto altro.

La CalatinoMap è stata presentata ieri presso l’hotel di Villa Sturzo di Caltagirone. A presiedere alla conferenza stampa c’era mons. Calogero Peri, vescovo di Caltagirone. Con lui anche i rappresentanti dei comuni del Calatino: Nicola Bonanno (sindaco Caltagirone), Salvatore Canzoniere (sindaco Grammichele), Giovanni Verga (sindaco Licodia Eubea), Giuseppe Fucile (sindaco di Militello V.C.), Francesco Zappalà (sindaco Ramacca), Franco Tambone (sindaco Scordia), Giuseppe Buonvicino (assessore giunta Mazzarrone), Salvo Tamburello (assessore giunta Mineo) e Michela Giongrandi (vicesindaco S. Michele di Ganzaria). Presente anche il deputato regionale on. Gino Ioppolo; il direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale sociale e il lavoro Don Tino Zappulla, il vicario episcopale per gli affari economici e amministratore unico di Epeca srl Don Nuccio Caniglia e Ninfa Muni, direttore dell’Hotel Villa Sturzo.
conferenza-stampa-presentazione-calatinomap-01.10-1

«Siamo orgogliosi di questa iniziativa, non solo per il prodotto in sé, che si presenta in modo accattivante e brillante, ma per l’obiettivo che pensiamo di poter conseguire offrendo, a tutti gli attori coinvolti, una piattaforma comune sulla quale investire, creare rete e, soprattutto, incentivare nuovi servizi. Sostenendo la domanda turistica interna potremo incoraggiare e sostenere le nostre comunità» ha detto mons. Peri.

conferenza-stampa-presentazione-calatinomap-01.10-2

«Presentiamo, in modo originale, gioielli culturali e turistici riconosciuti dall’Unesco che ne ha sottolineato la valenza e la pregevolezza. Nella mappa proponiamo, inoltre, itinerari tematici dedicati all’enogastronomia locale, al barocco e alle più influenti figure iconiche territoriali come Luigi Capuana, Luigi Sturzo, Giovanni Verga. Immancabili i numeri e le informazioni di servizio utili ai turisti. L’obiettivo è di potenziare il turismo della zona». Ha detto la Muni dell’Hotel Villa Sturzo.

20141001_175015
La mappa sarà scaricabile dai siti della Diocesi di Caltagirone (www.diocesidicaltagirone.it), da questo sito e da quello dell’Hotel Villa Sturzo (www.hotelvillasturzo.it) che, sempre più dentro il ruolo di promotori del territorio, diffonderanno i contenuti sul web e sui new social.

SCARICA LA MAPPA