ARCANA COELESTIA. IRRUZIONE DI DIO NELLA STORIA

ARCANA COELESTIA. IRRUZIONE DI DIO NELLA STORIA

All’interno degli eventi natalizi, a partire da Sabato 3 Dicembre, il Museo Diocesano Caltagirone rinnova l’offerta culturale per il periodo di Natale con l’inaugurazione della mostra dal titolo “Arcana Coelestia”.

«Nella scansione degli eventi – afferma don Fabio Raimondi, Direttore del Museo Diocesano – la storia fa il suo corso lungo la linea del tempo e si muove da un punto di origine per raggiungerne un altro e così via. Avviene però che un intervento soprannaturale interrompe questo andamento lineare, creando quello che Mircea Eliade ama chiamare centro di convergenza: da quel momento, infatti, attraverso una forza centripeta la storia viene orientata verso quel luogo in cui il cielo è venuto a contatto con la terra. Questa è l’irruzione di Dio nel tempo e nella storia».

Nella cappella neogotica del Complesso Monumentale dei Frati minori Conventuali, oltre al percorso museale, il visitatore avrà modo di entrare in un viaggio attraverso le teofanie dell’Antico e del Nuovo Testamento narrate dall’esposizione di opere popolari, tra cui un gruppo ligneo di un antico presepe della Cattedrale. Un video evocativo rimanda alla presenza di Dio nella vita di ogni uomo, tra passato e contemporaneità, aprendo una finestra introspettiva sull’orizzonte dell’eternità. Il percorso si conclude all’interno dell’alto volume a spirale posto a ridosso dell’uscita, in cui è determinante l’elemento sorpresa: un viaggio sensoriale alla scoperta del mistero del Natale del Signore, immergendosi in un’atmosfera suggestiva, per vivere un’esperienza straordinaria.

«Si tratta – continua don Raimondi – di una Teofania attraverso la quale Dio si mostra all’uomo cambiando il corso della sua vita: da un andamento lineare e orizzontale si passa a uno convergente verso il luogo sacro, che però si trasforma in un percorso ascensionale. Ciò è accaduto nella storia della salvezza: dalla creazione a oggi le varie teofanie hanno avuto il compito di preparare l’uomo a incontrare il suo Creatore e a conoscerne il cuore, prima ancora di poterne contemplare il volto. Il sogno di Giacobbe dice che Dio irrompe silente aprendo la porta del cielo… un roveto che brucia senza consumarsi rivela a Mosè la sua nuova missione… un angelo annunzia a una fanciulla che Dio ha deciso di stabilirsi tra gli uomini… e quel fiat ha cambiato davvero la storia».

A partire dal 3 dicembre fino alla fine della mostra, prevista il 28 gennaio 2017, il museo resterà aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.

Si applicherà per tutti il biglietto ridotto di € 3,00. Il biglietto comprende anche la visita della mostra.

Per i possessori della “Caltagirone – itinerario presepi Card 2016” il costo del biglietto è di € 2,00 per gli adulti e di € 1,00 per i bambini.

Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.museodiocesanocaltagirone.it oppure la pagina Facebook Museo Diocesano Caltagirone.

30 novembre 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *